NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Normativa sui cookie

Di seguito vengono descritte le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che consultano le pagine di questo sito internet (di seguito: “sito”). L'informativa è resa esclusivamente per il sito e non anche per gli altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite i link presenti all'interno del sito.

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

Cookie
I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).
Il sito utilizza varie tipologie di cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso Cookie strettamente necessari. Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito e sono utilizzati per gestire il login e l'accesso alle funzioni riservate del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di lavoro (chiuso il browser vengono cancellati). La loro disattivazione compromette l'utilizzo dei servizi accessibili da login. La parte pubblica del sito resta normalmente utilizzabile.

Cookie di analisi e prestazioni.
Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.
Cookie di profilazione.
Si tratta di cookie permanenti utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.
Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Questo sito può utilizzare social plugin e widget di Facebook, Twitter, Google+, Tripadvisor, Booking. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.
La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Google+ informativa:http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i "cookie" per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito web (compreso l'indirizzo IP dell'utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori del sito riguardanti le attività sui siti web stessi.

Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito:
http://www.google.com/intl/it_ALL/analytics/learn/privacy.html 
L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato:
https://tools.google.com/dlpage/gaoptout 
I cookie di profilazione vengono utilizzati per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete. Per l'utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell'interessato.
Il sito per specifiche campagne può utilizzare i seguenti cookie di terze parti:
Facebook: questi cookie sono utilizzati per studiare e migliorare la pubblicità, con azioni di remarketing, al fine di presentare all'utente messaggi in linea con i propri interessi. Maggiori informazioni, anche in relazione alle modalità con le quali poter disattivare detti cookie, reperibili al seguente link: https://www.facebook.com/help/cookies/
Adwords: questi cookie sono utilizzati per studiare e migliorare la pubblicità, con azioni di remarketing, al fine di inviare all'utente messaggi in linea con i propri interessi. Maggiori informazioni, anche in relazione alle modalità con le quali poter disattivare detti cookie, reperibili al seguente link: https://support.google.com/adwords/answer/2407785?hl=it. Per selezionare/deselezionare utilizzare il seguente link http://www.google.com/settings/ads
Abilitazione/disabilitazione di cookie tramite il browser
L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.

Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie.
La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità.
L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre alcuni browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”.

Di seguito si riportano i link alle modalità di gestione dei cookie dei principali browser: Chrome, Firefox, Internet Explorer, Opera, Safari
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie di profilazione di terza parti vi invitiamo a visitare
http://www.youronlinechoices.com.

Approccio al paziente odontoiatrico

Il corretto approccio al paziente odontoiatrico, la precisa formulazione di una diagnosi e di un piano di trattamento non possono prescindere dalla raccolta di informazioni sulla condizione clinica attuale del paziente, quindi sulla compilazione di una anamnesi con l’indicazione delle patologie o stati morbosi presenti o pregressi ma anche di quelli famigliari di rilievo, cui deve seguire un esame obiettivo accurato e successivamente le indagini strumentali, ove necessarie, ed eventuali esami emato chimici.

La visita odontoiatrica, ormai sempre più spesso avvilita ad un’occhiata frettolosa e alla compilazione di un preventivo di spesa, è a tutti gli effetti una visita medica e necessita di tempo, attenzione e collaborazione da parte del paziente, la bocca svolge la funzione di un organo e va trattata nella sua interezza e completezza.

Molte patologie gravi possono essere diagnosticate precocemente in seguito ad una attenta indagine orale e comunque la pianificazione della riabilitazione funzionale orale, specie se complessa, non può prescindere dalla raccolta di dati e misurazioni che consentano un progetto ed un approccio razionale al problema.
Nell’ambito di questa filosofia operativa, l’Odontoiatra può richiedere o proporre al paziente una serie di indagini strumentali, sempre più mirate e sempre meno invasive al passo con l’evoluzione tecnologica.

La radiologia è la branca della medicina che si occupa di fornire immagini (vere, ricostruite o virtuali) dell'interno del corpo umano, allo scopo di fornire informazioni utili alla diagnosi (radiodiagnostica). Altre tecniche diagnostiche di immagine utilizzano gli ultrasouni (ecografia, ecocolordoppler), altre ancora utilizzano le radiofrequenze in un campo magnetico, come nel caso della risonanza magnetica nucleare o RMN, queste ultime tecnologie tuttavia non vengono normalmente applicate al campo odontoiatrico.

L’esame più frequentemente utilizzato per la diagnosi odontostomatologica è quello radiografico. Le apparecchiature radiografiche di ultima generazione sono di tipo digitale. L’acquisizione digitale delle radiografie consente una significativa riduzione della dose di esposizione alle radiazioni in confronto all’esame analogico e forniscono l’immagine sia su pellicola che su supporto informatico per l’elaborazione al computer e la trasmissione a distanza.
 
ORTOPANORAMICA
L’ortopanoramica è un’unica proiezione radiologica ottenuta con l’associazione di due tecniche di proiezione ed il cui risultato è un’immagine che rappresenta le arcate dentarie superiore ed inferiore su un piano, analogamente alla proiezione cartografica del globo terrestre. E’ l’esame preliminare indispensabile per la programmazione di un trattamento odontoiatrico o ortodontico per l’ottimale rappresentazione delle strutture ossee e dentarie.
L’ortopanoramica pediatrica si avvale di una maggiore collimazione dei raggi e di una funzione di “scatto rapido” e consente di ridurre la superficie esposta e il tempo di esposizione, a vantaggio del piccolo paziente.
 
RADIOGRAFIA ENDORALE
La radiografia endorale è un esame a scopo diagnostico di alcuni elementi dentali (da uno a tre). Serve a visualizzare in modo specifico l'anatomia del singolo dente e del tessuto osseo circostante quando si sospetti una patologia circoscritta a questo elemento, carie, malattia parodontale, lesioni endodontiche e a verificare gli esiti di terapie endodontiche.
L’acquisizione di radiografie endorali, con tecnica parallela, risulta indispensabile per un’accurata valutazione del danno parodontale e delle regioni apicali di tutte le radici dentarie. Lo studio endorale completo (FULL), preferibilmente ottenuto con tecnica digitale, è costituito da 17 radiogrammi.
 
TELERADIOGRAFIA
La teleradiografia (o telecranio) in proiezione laterale è un esame richiesto dagli odontoiatri ortodontisti e protesisti. Eseguita con l’ortopantomografo digitale secondo una tecnica a scorrimento orizzontale dell’emettitore, produce immagini con massima fedeltà alla realtà anatomica del paziente, sulle quali possono essere eseguiti accurati esami cefalometrici. Consente di valutare i tipi facciali, le caratteristiche di crescita, i rapporti fra i denti e le basi ossee evidenziando il contributo scheletrico e dentario delle malformazioni, lo studio del profilo delle parti molli, la congruenza labiale e di fare considerazioni estetiche.
La teleradiografia digitale frontale antero-posteriore è indicata in ortodonzia per osservare le deviazioni laterali della mandibola, il morso crociato, e per la programmazione di interventi di chirurgia maxillo-facciale ed ortodontica.
 
TC CONE BEAM
Uno studio accurato delle strutture del massiccio facciale e dei mascellari richiede tecniche di indagine tridimensionale, indispensabili in molti interventi di chirurgia ortodontica e maxillo-facciale, in caso di traumi, patologie odontogene, neoplasie, malformazioni e nella programmazione di interventi di riabilitazione impianto-protesica. In radiologia la tomografia computerizzata, indicata con l'acronimo TC è una metodica diagnostica per immagini, che sfrutta radiazioni ionizzanti e consente di riprodurre sezioni (tomografia) corporee del paziente ed elaborazioni tridimensionali per le quali è necessario l'intervento di un elaboratore di dati (computerizzata).
Per anni l’impiego della TC è stato limitato per motivi radioprotezionistici ed economici.
L’introduzione della TC volumetrica 3 D cone-beam a bassa dose ha superato questi limiti, consentendo l’esecuzione di esami con il paziente in piedi e con una dose di radiazioni estremamente ridotta, appena doppia di quella di un esame ortopanoramico tradizionale, ad un costo contenuto. 
 
La TC 3D Cone-Beam a bassa dose rappresenta la metodica radiologica attualmente più idonea per l’indagine individualizzata delle articolazioni temporo-mandibolari con ricostruzioni assiali, sagittali e coronali corrette, nello studio dei denti inclusi, in particolare dei canini superiori e degli ottavi inferiori e nella programmazione di interventi di chirurgia ortodontica.
 
Per quanto infine riguarda la pericolosità dell’esposizione ai raggi X durante esecuzione di un esame radiografico, il discorso risulta troppo complesso per essere trattato in questa sede, si può dire che per l'esposizione diagnostica alle radiazioni ionizzanti vale il principio di giustificazione, per cui l'indagine viene eseguita se il beneficio diagnostico che ne deriva è superiore all'eventuale danno potenziale.
Le radiazioni agiscono per l’energia che depongono nei tessuti e che può danneggiare le strutture biologiche e vengono misurate in rapporto alla quantità di energia deposta. L’unità di misura è il Gray (Gy) che è una unità molto grande, poiché un esame radiografico standard espone a circa 1 mGy (1 millesimo di Gy), che è una dose assai bassa considerando che tutti, nel mondo, riceviamo una media di 2,4 mGy all’anno da radiazioni naturali.
Va considerato inoltre che i danni potenziali delle radiazioni per uso diagnostico, allo stato attuale delle conoscenze, non sono dose dipendenti e quindi si possono ricevere più indagini, purchè necessarie, facendo attenzione a preferire esami a basso dosaggio, soprattutto per i bambini, e ad evitarli in caso di stato di gravidanza.
 
Infine, tornando alla visita odontoiatrica, il vostro Odontoiatra potrà decidere di concludere la visita rilevando le impronte delle arcate dentarie per la realizzazione di modelli in gesso e anche di scattare delle fotografie intra-orali da archiviare nella vostra cartella clinica.
Oppure di sottoporvi ad un esame di screening per il tumore del cavo orale, che si avvale di una sostanza colorante chemioilluminata, che richiede solo pochi minuti, è totalmente indolore e potrebbe salvarvi la vita.

Alla luce di quanto detto finora, l’invito a non considerare la visita odontoiatrica una perdita di tempo dovrebbe suonare come un buon consiglio. 

D.ssa Cristina Bellucci – Consulente Odontoiatrico FISDE